Luigi Giovanni Antonio Piu
(noto Gigi)

E’nato a Sindia (NU) il 14.01.1940. Negli anni ’50 iniziò l’emigrazione soprattutto dei giovani verso i miraggi della civiltà industriale del Nord Italia e del Centro Europa. Anche per la fantasia e le ambizioni di Gigi, i confini di Sindia e della Sardegna erano limitati.
Nel 1957 parte all’avventura, forse con la speranza di una vita migliore o semplicemente per evasione, prima in Francia poi in Germania.
Certamente per il nostro poeta in erba “Su disterru” fu particolarmente penoso e sofferto, col fuoco della poesia e del canto che gli ardeva dentro.
Ma la Germania non gli garantisce più sicurezza né occasioni propizie e adeguate alle sue ambizioni di “cantadore”.
Nel 1964, la svolta, concorre ad un bando di arruolamento nel Corpo della Guardia di Finanza e lo supera brillantemente. Certo da Finanziere, pensava, potesse migliorare il suo “status” ed il suo prestigio anche agli effetti dell’affermazione artistica, ma venne assegnato a prestare servizio a Venezia, per cui prima di realizzare i suoi sogni dovette aspettare ancora.
Finalmente nel 1975 il grande rientro nella sua “Amada Sardigna”, a casa, a BOSA, a un passo dalla sua terra natale Sindia e dalla sua residenza Magomadas. Potè così inserirsi, durante il tempo libero, nel giro dei “cantadores” allacciando rapporti e cantando con stelle di prima grandezza del canto sardo a chitarra e a poesia. Ha cantato a chitarra sui palchi di tutta la Sardegna, ottenendo la stima di molti appassionati al canto sardo e per più di dieci anni è stato un valido protagonista ottenendo molti attestati di stima e riconoscimenti. Ma Gigi Piu è un grande anche nella poesia “a bolu”, notevoli sono gli apprezzamenti per la sua versatilità nella composizione de “SAS MODAS” e “TRINTASES RETROGADOS”, dove sono richieste doti di bravura particolari e destrezza nel verseggiare. Ritiratosi dalle gare, per motivi di salute, in questi ultimi anni si è dedicato alla poesia scritta con brillanti risultati, ottenendo ovunque premi e menzioni d’onore.
Gigi Piu ha pubblicato già due libri: “FESTAS E MODAS” Artigianarte Editrice – Cagliari e “LUNA MUDA” Tipografia San Giuseppe – Bosa (NU), ma la sua produzione poetica è vastissima e perciò non tarderà a pubblicare un’altrra sua opera. Dai libri pubblicati, molti artisti sardi, hanno inciso i suoi testi sia nel canto a chitarra che nel canto a tenore. Gigi, dotato di una voce incredibilmente potente e melodiosa, ha avuto il grande merito di “aver trasportato il testimone del canto” al figlio Pino, che canta nel gruppo ZENIAS. (Gennaio 2011)

  1. Anzianos
  2. Augurios mannos
  3. Cantas dudas
  4. Dilliriana
  5. Disterru
  6. Domo Nostra
  7. Cosas de Vida
  8. Frantziscu
  9. Inferru
  10. Luna muda
  11. Nadale
  12. Non mi lessas
  13. Novas avaras
  14. Onore a Sassu
  15. Pensamentos
  16. Profeta
  17. Retzetas confusas
  18. S'Avaru
  19. Sa tela mia
  20. S’ena presse
  21. S'Ispavaldu
  22. Su Famene
  23. Su Matrimoniu

CONTOS

COSTANTINO LONGU    FRANCESCHINO SATTA    POESIE IN LINGUA ITALIANA

Elenco Poeti

INDICE  A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U W X Y V Z