Sebastiano Mario Fiori

Sebastiano Mario Fiori è nato a Posada il 15 agosto del 1964. Risiede da tempo a Tortolì, in Ogliastra, dove esercita la professione di dottore agronomo.
Ha partecipato a numerosi concorsi letterari, ottenendo significativi riconoscimenti sia nella narrativa che nella poesia in lingua italiana e sarda.
Nell’anno in corso, per la poesia sarda: terzo classificato al Concorso Artistico Sentimenti di Trexenta (“Bi ses tue, amada poesia”); segnalazione della giuria al Concorso Letterario Rosilde Bertolotti di Sassari (“Sos chi han perdidu tottu”); menzione speciale al Concorso Letterario Noi e gli Altri -CIF Sestu (“M’ispanto galu”), menzione d’onore alla XXXVI edizione del Premio di poesia sarda Logudoro di Ozieri (“Cand’ispari’su sole”). Nel 2016, il suo racconto “La primavera quell’anno si era fatta attendere” è risultato tra i vincitori del Concorso nazionale Con un sorriso tra le labbra (A tu per tu con gli scrittori – Pettirosso Editore). Per la poesia in lingua italiana, menzioni d’onore al Premio Nazionale San Francesco, sia nella sezione A (“Solo voglia di Pace”), che nella sezione C (“La natura che per te era amore”); al Concorso letterario Mariuccia Ruiu Dessì, organizzato da FIDAPA e Università di Sassari (“Sei Tu”). Per la poesia in lingua sarda, menzione d’onore al Premio Santu Portolu – Marieddu Masala di Silanus (“Nott’isteddada de abrile”) e al Premio CREI ACLI (“Unu sonniu furadu”); segnalazione della giuria, invece, al Concorso Viniscola (“Binu baruniesu”). Nel 2015 ha dato alle stampe il libro “Che elighes antigos”, raccolta di “coinvolgenti composizioni che elevano lo spirito a lode e gloria della natura, dei valori della vita, delle sue debolezze, delle umane tragedie, dei ricordi sedimentati negli anni”. Nello stesso anno, sempre nell’ambito della poesia in lingua sarda, ha vinto il primo premio al Concorso letterario Città di Olbia con l’opera “Cheres’esser mere, ma de ite ?” e ricevuto una menzione d’onore al Premio di poesia Santu Portolu di Silanus (“Pro tene”). Altra menzione d’onore, questa volta per la poesia italiana, al prestigioso Concorso letterario nazionale San Francesco, dove ha proposto il componimento sulla pace “L’Arcobaleno”. Mentre, relativamente alla narrativa in lingua italiana, il racconto “Quelli che sanno ascoltare il vento” è risultato tra i vincitori del Concorso nazionale sul vento (A tu per tu con gli scrittori – Pettirosso Editore). Anche il 2014 è stato per lui un anno ricco di soddisfazioni. Primo classificato nel Concorso letterario Italo Zucca con l’opera “Una scelta di valore” (Buio Edizioni). Nella poesia: primo classificato nel Concorso letterario Campidanu di Selargius (“Predas buddidas”) e nel Premio Istillas de lentore di Ulassai (“Che elighes antigos”). Infine, negli anni scorsi, da segnalare: sempre primo classificato nel Premio di poesia sarda Istillas de lentore di Ulassai, con “S’arte, unu jogu” (2013), omaggio alla celebre artista ogliastrina Maria Lai e, nello stesso concorso, terzo classificato, con le liriche “Cantas bellesas” (2012) e “Su segretu” (2009).
Racconti, poesie, aforismi sono stati inseriti in diverse antologie: Concorso letterario Silius e il Gerrei (“Il tesoro del castello”); Concorso letterario Cartabianca – racconti (“Il retrogusto amaro della libertà; “Chiamatela Speranza”; “Dove non vinco mai”) e poesie (“Riflessioni”; “La terra arida”; “A mani nude”), Concorso Internazionale di poesia inedita Il Federiciano (“Profumo di limoni”).

  1. Binu baruniesu
  2. Che elighes antigos
  3. M’ispanto galu
  4. Non bastan custos versos
  5. Nott’isteddada de abrile
  6. Pasada, bidda de poetas
  7. Predas buddidas
  8. S’arte, unu jogu
  9. Tott’unu tesoro

Italiano

  1. La natura che per te era amore
  2. L’arcobaleno
  3. Le città della guerra
  4. Nuove geometrie
  5. Riflessioni
  6. Sei tu
  7. Solo voglia di pace

CONTOS

COSTANTINO LONGU    FRANCESCHINO SATTA    POESIE IN LINGUA ITALIANA

Elenco Poeti

INDICE  A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U W X Y V Z