Giuseppe Puliga

Giuseppe Puliga vive a Nughedu S.Vittoria, dove è nato nel 1955.
E' sposato con Franca e hanno due figli, Giovanni Antonio e Maria.
Diploma di agrotecnico è funzionario della regione sarda (Assessorato Agricoltura). Lavoroa a Ghilarza in Argea.

A novembre del 2014 ha pubblicato un libretto di poesie sarde, parte in rima e parte in versi liberi, alternate con prose di riflessioni, piccoli racconti e brani di autori celebri, dal titolo "Bisione ", (editore ISKRA di Ghilarza).

Riconoscimenti nei concorsi

La poesia "Pois silèntziu po rispetu de su moribundu" ha avuto la "Mentzione de onore – XV editzione 2009 – Premiu de Literadura Sarda Seunis-Thiesi – Setzione B – poesia in versos liberos.

La poesia "Cando busco su tempus po te" è stata ritenuta meritevole di pubblicazione e inserita nel quaderno annuale del Premio Ozieri di Letteratura Sarda – Edizione XXXIV – Anno 1991.

La poesia "Vidas" ha avuto la Menzione Speciale Sezione B – libero alla 3° Edizione (2011) del Concorso di Poesia Sarda "Luigino Cossu" Poesia e Cantu "Bozi di la mimoria" di Trinità d'Agultu.

La poesia "Partire po torrare" ha avuto la menzione d’onore nella sezione verso sciolto della II Edizione – anno 2014 – del Premio “Tiu Finu“, bandito dal Comune di Romana.

La poesia "Dimandas" ha meritato la menzione d‘onore al XXVI concorso di poesia sarda, promosso dal CREI – ACLI della Sardegna, Comitato Emigrazione e Immigrazione, anno 2014.

La poesia "Perdas" ha avuto una segnalazione al Premio Santu Antine di Sedilo nel 2015

La poesia "Reina" ha avuto la menzione d’onore al Premio Santa Barbara di Silus nel 2014

La poesia " Sos pardos si pintant (A sa zente de su Nepal)" ha avuto la menzione speciale della giuria del premio Peppinu Mereu 2015 a Tonara. Questa la motivazione: "Gherra e paghe, dolore e gosu in custos versos liberos e drinnijolos. S`'impotessia ‘e s'omine in dae nantis de sos disastros mannos de sa terra. Chin su coro si diat cherrer fagher milli cosas, ma in sa realidade pagu e nudda podimus … e tando non nos arrumbat ateru che irvetare sonniande e iscriende po unu mundu prus zustu e prus a medida d'omine …"

  1. Nen dinari ne oro
  2. Perdas
  3. Sos pardos si pintant

CONTOS

COSTANTINO LONGU    FRANCESCHINO SATTA    POESIE IN LINGUA ITALIANA

Elenco Poeti

INDICE  A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U W X Y V Z