Pietro Cui

Pietro Cui nasce ad Iglesias il 7 Dicembre del 1942, da genitori di chiara origine desulese, frequenta la scuola purtroppo solo sino alla 3ª elementare, ma grande è la sua voglia di conoscere e capire e grazie alla lettura riesce comunque a creare un suo bagaglio personale di conoscenze.
Infanzia trascorsa come servo pastore, da subito si appassiona alla poesia sarda, sia scritta che cantata. Nel 1968 il matrimonio con Lucia e la partenza verso la città di Torino e poi Milano dove svolge il suo lavoro da carpentiere edile che per diversi anni lo porta lontano dall’amata Sardegna.
Ma il richiamo della terra sarda è troppo forte, quindi nel 1978, con la moglie e le quattro figlie, rientra per stabilirsi definitivamente. Riprese le vecchie amicizie, inizia a partecipare a diverse gare poetiche in limba sarda, nella sua variante logudorese, in tutta la Sardegna. Forte del suo dono di improvvisatore, con la sua grande passione e grazie alla sua voce melodiosa, canta i suoi versi con un ardore che spesso lo contraddistingueva sul palco.
Più va avanti negli anni e più scrive, ogni genere, versi poetici per la famiglia, gli amici, gli animali, per la sua città e per qualsiasi fatto che lo colpiva emotivamente per lui era fonte di belle poesie che amava leggere e regalare.
Dalla grande quantità di scritti nasce la sua voglia e il suo desiderio di imprimerli per sempre sulla carta e così nasce il suo primo libro “UMILES POESIAS” che pur essendo una raccolta molto semplice e umile, come ha voluto precisare anche nel titolo, viene molto apprezzata da chi gli ha voluto bene e da chi lo ha apprezzato come poeta.
Passano gli anni e la salute inizia a mancare, ma Pietro più forte che mai del suo dono naturale dell’improvvisazione non smette mai di scrivere.
Anche nelle sue tante giornate passate negli ospedali non mancava mai un quaderno o agenda che fosse, e una penna.
Scrive, scrive e scrive….e nascono un’enorme quantità di poesie, di ogni tipo.
Il suo desiderio è sempre quello di riunirle tutte insieme, un nuovo libro, Poesias de Pietro Cui “DA SU COLLE DE SU BONU CAMINU” che purtroppo viene ultimato dopo la sua scomparsa, avvenuta in data 30 settembre 2016.
Il libro è stato terminato e stampato rispecchiando tutto quanto era già stato stabilito da Pietro, ogni poesia e ogni foto è stata da lui scelta accuratamente.
Preziosa la collaborazione del Prof. Mario Urru che ne ha curato la trascrizione e la correzione.
L’intento nel portare avanti la realizzazione della sua opera, comunque, vista la sua mancanza, è quello di aver realizzato il suo sogno, oltre a quello di lasciare un suo ricordo a tutte le persone che gli hanno voluto veramente bene quando era in vita. (Susanna Cui Cell. 3485714910)

  1. Ammentande a mamma
  2. A sa cattedrale mia
  3. A sa Madonna 'e Bonu Caminu
  4. Barantabator'annos cojadu
  5. Mai ti lasso
  6. Su primu annu de iscola

CONTOS

COSTANTINO LONGU    FRANCESCHINO SATTA    POESIE IN LINGUA ITALIANA

Elenco Poeti

INDICE  A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U W X Y V Z