La Pro loco di Nuoro e il Comitato “Nuoro 2000” bandiscono il Premio “Canti Barbaricini”, di narrativa, saggistica, e poesia in lingua sarda, dedicato al poeta Sebastiano Satta, in occasione del centenario della sua morte.
Le due associazioni della città intendono in questo modo ricordare il vate checon i suoi versi, a cavallo tra l’Ottocento e il Novecento, ha cantato l’anima della sua Sardegna.

 

Poesia in lingua sarda

Art.1- Possono essere presentate solo poesie a tema, inedite, dedicate alla figura e al mondo del poeta Sebastiano Satta.

art.2. Le opere dovranno avere solo un testo in limba, in una sua qualsiasi varietàlocale.

art.3) La giuria sarà composta da esperti e studiosi di lingua sarda, intellettuali, giornalisti, rappresentanti delle associazioni organizzatrici.!

art.4 bis: Le poesie potranno essere in rima (ottave, sestine, terzine, quartineecc.) o a verso libero, per un massimo di 80 versi.!

art.5) Le opere dovranno essere inviate in numero di 7 copie, con lettera di richiesta di partecipazione al concorso, o di una copia se accompagnata da un file digitale in formato PDF su un CD o DVD, alla sede della Pro loco, via Trieste 88, entro il 30 ottobre 2014. Il materiale inviato non sarà restituito.!

art.6- Sarà assegnato un primo premio. Sono anche previste tre segnalazioni speciali e tre menzioni.!

Art.7. Il giudizio della giuria è insindacabile

Art.8- Il comitato si riserva di pubblicare le poesie in limba in un volume. Prima della pubblicazione saranno effettuate, se necessario, eventuali correzioni ortografiche da parte della giuria di esperti. Per gli autori delle poesie che saranno pubblicate non è previsto alcun compenso.

Il Presidente della Commissione è il linguista prof. Massimo Pittau

 

Narrativa e saggistica in lingua sarda

Art.1) Possono essere presentate opere di narrativa o saggistica in lingua sarda, in una sua qualsiasi varietà locale, sulla figura o sul mondo del poeta Sebastiano Satta.

Art. 2. Le opere possono essere racconti o saggi in limba. Si richiede un nu mero di righe non inferiore a 60 (circa 4500 battute).

art. 3- Le opere devono essere inedite e avere solo un testo in lingua sarda.!

art.4 – Sarà assegnato un primo premio. Sono anche previste tre segnalazioni e tre menzioni speciali.

Art. 5- La giuria sarà composta da esperti e studiosi di lingua sarda, intellettuali, giornalisti, e rappresentanti delle associazioni proponenti.!

art.6. Le opere possono essere inviate in numero di 1 copia, se accompagnate da un file digitale in formato Pdf su un Cd, alla sede della Pro loco, via Trieste 88, 08100 Nuoro entro il 30 ottobre 2014. In mancanza del file sono richieste sette copie. Le copie inviate non saranno restituite.

art. 7. Il giudizio della giuria è insindacabile.

Art. 8. Il comitato si riserva di pubblicare in un volume i saggi e i racconti in limba presentati. Prima della pubblicazione saranno effettuate, se necessario, eventuali correzioni ortografiche da parte della giuria di esperti. Per gli autori delle operepubblicate non è previsto alcun compenso.

Il presidente della Commissione è il linguista prof. Massimo Pittau